fbpx

Perché la gamification migliora l’apprendimento?

Aumentare l’engagement e migliorare l’apprendimento nei percorsi formativi con la gamification

Personaggi Mario, Luigi e Yoschi di Super Mario

Nel campo della didattica e della formazione la sfida principale per i docenti risiede nel coinvolgere e motivare gli studenti durante i processi di apprendimento.

In un momento in cui le tecnologie digitali stanno ponendo le basi per una nuova modalità di didattica, si sta creando uno spazio utile per l’insegnamento e l’apprendimento interattivo, che prevede un più forte coinvolgimento di chi ascolta, supportato da nuovi strumenti tecnologici.

In questo scenario di rapida evoluzione si posiziona perfettamente il gaming e la gamification in ambito non solo scolastico, ma anche business.

Cos’è la gamification?

Per gamification si intende il processo di applicazione di elementi e dinamiche di gioco in contesti diversi da quello ludico, con l’obiettivo di stimolare l’interesse degli utenti, coinvolgerli e incoraggiare lo svolgimento di un’attività o l’acquisizione di nuove informazioni.

È un approccio che agisce molto sulla motivazione dei giocatori e che, potenzialmente, può rendere piacevole ogni settore o argomento grazie alle meccaniche del gioco.

Ad esempio, dividere un processo complesso in più livelli aiuta a individuare e concentrarsi su singoli obiettivi, l’introduzione di ricompense permette ai partecipanti di ottenere un feedback immediato e una gratificazione al proprio impegno; inoltre, il meccanismo della classifica e del punteggio stimolano uno spirito di sana competizione.

Imparare giocando

Possiamo affermare che il gioco è la forma originaria del nostro conoscere, probabilmente è il nostro primo strumento di acquisizione di consapevolezza e principale modalità di apprendimento.

Diversi studi confermano infatti che il gioco rende efficace l’apprendimento attraverso tre elementi principali:

  • Motivazione
  • Interattività
  • Coinvolgimento

La gamification è in grado di supportare tutte le fasi dell’apprendimento ed è un’ottima modalità per perseguire gli obiettivi principali della formazione. Riesce a stimolare gli utenti grazie ad un apprendimento informale, introducendo nuovi contenuti in modo innovativo e divertente, facendo leva sulla motivazione e quindi incoraggiando i progressi. Il meccanismo dei premi e delle classifiche coinvolge gli utenti attraverso feedback in tempo reale gratificandoli e stimolandoli a migliorare.

La parola “empatia” è forse la chiave di tutto; il gioco a differenza di altri strumenti, è un medium attivo, consente di immergersi in scenari diversi dalla realtà e richiede una partecipazione costante da parte dell’utente, fatta di scelte, di scambi stimolo-risposta, di problemi da dover gestire e superare per poter progredire. I giochi per loro natura sono “difficili” ed è proprio la loro difficoltà a stimolare l’apprendimento da parte del giocatore: per vincere bisogna imparare, allo stesso tempo imparando si raggiunge l’obiettivo principale: apprendere!

Se la modalità della gamification ti ha incuriosito e non vedi l’ora di sfruttarla per implementare nuovi approcci nella didattica, leggi anche “Come migliorare la didattica a scuola con la gamification?”.

Se la modalità della gamification ti ha incuriosito e non vedi l’ora di sfruttarla per implementare nuovi approcci nella didattica, leggi anche “Come migliorare la didattica a scuola con la gamification?”.

Prossime letture